gli ambassador

Angelica De Vito

Consulente diplomatico presso le Nazioni Unite su Climate Displacement – Migrazioni Climatiche
Nata a Napoli, classe 1995, Angelica De Vito si è laureata in giurisprudenza presso la Federico II di Napoli. Dopo un primo LLM in Alternative dispute Resolution presso la Queen Mary University di Londra, risulta vincitrice della borsa Fulbright presso la Pace University di New York, dove ha conseguito un LLM di Secondo Livello in diritto ambientale.
Dopo aver speso anni accanto ai migranti in fuga dai paesi in guerra, unisce la passione per il diritto dell’immigrazione e il diritto ambientale, focalizzando la sua ricerca sulle migrazioni climatiche, fino ad arrivare a svolgere il lavoro di consulente presso le Nazioni Unite, affiancando diplomatici e ambasciatori nell’approfondimento delle due materie.

Piero Marrazzo

PIETRO MARRAZZO, detto Piero, è un giornalista, conduttore televisivo e scrittore. Figlio di  Giuseppe Marrazzo, studia giurisprudenza e si laurea. Subito dopo entra in Rai.
Conduttore e inviato del TG2, prima diventa responsabile della testata regionale della Toscana, poi viene chiamato da Giovanni Minoli alla CRONACA IN DIRETTA, agli speciali FORMAT.
Dall’ottobre 1998 al 2004 conduce MI MANDA RAITRE.
Vince il Premio Flaiano e il Premio Ischia, due Telegatti e un Oscar della Tv.
Nel novembre 2004 si candida alla carica di Presidente della Regione Lazio e viene eletto.
Dopo la pausa politica, nel 2013 torna a condurre su Rai2 il talk show RAZZA UMANA.
Dal 2015 al 2020 è responsabile per la Rai della sede di corrispondenza di Gerusalemme per il Medio Oriente.
Nel 2020 è caporedattore di RaiNews24 e conduce il telegiornale della notte sul canale all-news.
Attualmente è impegnato in attività di management per l’editoria digitale e scrittura: in programma l’uscita di un suo libro nel prossimo autunno.
E’ Direttore del Centro Studi di Kineton.
Grande appassionato della Canzone Napoletana, si annuncia un suo ritorno alla scene con uno spettacolo di teatro musicale, dedicato proprio alle origini e alla storia dei più celebri brani partenopei.
Del caffè ha detto: “Ne ricordo il profumo quando mi svegliavo a casa, quello preparato la mattina con la caffettiera napoletana da mia nonna. Il caffè come emozione, energia, cultura della condivisione in famiglia e con gli amici”.

Riccardo Maria Monti

Napoletano per nascita e convinzione, è uno dei manager italiani di maggiore prestigio internazionale. Attualmente è Ceo di TRIBOO, azienda italiana leader nei settori dei servizi digitali e dell’e-commerce, di cui era già stato direttore generale.
Da aprile 2020 è anche Vicepresidente esecutivo della FONDAZIONE ITALIA-CINA e consigliere di amministrazione di importanti gruppi come il GRUPPO ADLER, SCIUKER FRAMES e ALFAGOMMA. È inoltre membro del Consiglio di Amministrazione di HARMONIC INNOVATION GROUP.
Co-fondatore di diverse start-up, è membro del consiglio di amministrazione della JOINT ITALIAN ARAB CHAMBER OF COMMERCE, che promuove lo sviluppo delle relazioni tra Italia e mondo arabo. In precedenza è stato Presidente di INTERPORTO SUD EUROPA Spa, Consigliere di Amministrazione di ALILAURO, prima ancora Presidente di ITALFERR e di GRANDI STAZIONI.
Già Presidente di ICE e consigliere di amministrazione di ASSOCAMERESTERO, Vicepresidente di SIMEST, ha lavorato in oltre 50 Paesi, in particolare nei grandi mercati emergenti (America Latina, Asia, Medio Oriente).
Appassionato e risoluto sostenitore del “Made in Italy”, in ogni sua declinazione, è uno dei primi ad aver sposato l’idea di un Salone Internazionale del Caffè a Napoli.
E a proposito di caffè, … Quello tieni tutto…

Francesco Paolantoni

Comico ed attore italiano, nato a Napoli dove frequenta la Scuola d’arte drammatica ed intraprende la carriera di attore teatrale. Debutta anche sul piccolo schermo con alcuni personaggi di trasmissioni televisive in grandi show come “Avanti tutta!”, “Mai dire Gol”, “L’ottavo nano” e “Quelli che il calcio”. Nel 1985 arriva al cinema con “Blues Metropolitano”, seguito da “Fatalità” del 1991, poi “L’amore molesto” del 1995. L’anno successivo è nel cast di “Hotel Paura”, mentre nel 1998 in quello di “Baci e abbracci”. Seguono “Terra bruciata” nel 1999, e “Liberate i pesci” nel 2000. Personaggio dotato di naturale e pungente ironia, Paolantoni nel 2002 è il protagonista del film “Bimba – è clonata una stella”. Nel 2003 recita in “Il segreto del successo” per poi dedicarsi quasi totalmente al teatro, con alcuni spettacoli di successo in cui è attore e spesso co-autore.
Nel 2014 il ritorno al cinema con “Andiamo a quel paese”, cui seguono “A Napoli non piove mai” nel 2015, “I peggiori” nel 2017 e “Una festa esagerata” nel 2018. Nel 2020 è concorrente “Tale e quale show”, dove poi torna anche come ospite. Partecipa a “Che tempo che fa” e poi a “Tale e quale Sanremo”, nel 2023 e 2024. Maschera poliedrica della comicità “made in Naples”, Paolantoni conferma il suo successo, in diverse edizioni del programma “Stasera tutto è possibile”. Nel 2020 pubblica il libro, “Mungi da me”. Nel 2022 è concorrente di Celebrity Chef. Indimenticabili alcuni suoi personaggi: Robertino, Ruggero De Lollis, Ciairo il pizzaiolo. Parlando di caffè ha detto: “Non ne sono un assiduo bevitore, per il semplice motivo che non voglio diventarne dipendente, non devo sentirne il bisogno, voglio sentirne solo il piacere, l’energia e l’eccitazione che infonde questa bevanda magica. Il caffè è voluttà, godimento intenso, è fare l’amore con Napoli”.

Language »
Torna in alto
× Contattaci